skip to Main Content
PROSSEMICA NEL CANE

PROSSEMICA NEL CANE

LA PROSSEMICA NEL CANE.

La prossemica è lo studio dello spazio come elemento di comunicazione fra individui: mantenere una certa distanza tra sconosciuti, assumere una certa posizione in una stanza, avvicinarsi o allontanarsi gli uni dagli altri, sono atti volti a attuare una comunicazione non verbale, manifestando particolari intenzioni.

Per la prossemica esistono: una distanza intima, una distanza personale, una distanza sociale e una distanza pubblica.

ZONA INTIMA

Questa zona varia dai 0 ai 45 cm circa, sia nel cane che nell’essere umano questa zona viene definita bolla. Per il cane le dimensioni di questa bolla variano in base alle doti caratteriali (per capire di cosa sto parlando CLICCA QUI), alle esperienze, alle motivazioni di razza e individuali.

Alcuni cani hanno una bolla meno espansa e decisamente più permeabile. Potrebbero essere soggetti più confidenziali magari più DOCILI.

Altri hanno invece una bolla più espansa nella quale ogni cosa rientra nel suo dominio. Ma qui bisognerebbe approfondire il discorso parlando di doti caratteriali, e nello specifico POSSESSIVITÀ. Per approfondire CLICCA QUI.

ZONA PERSONALE

Successiva alla zona intima, riguarda la fascia dai 45 ai 120 cm.

Un cane da guardia ha una zona personale molto estesa nella quale ogni cosa rientra nel suo dominio. Ma qui bisognerebbe approfondire il discorso parlando di doti caratteriali, e nello specifico la VIGILANZA. Per approfondire CLICCA QUI

ZONA SOCIALE

E’ lo spazio delle relazioni formali e impersonali come nel lavoro o nelle altre interazioni personali nelle quali ci si saluta, è compreso dai 120 ai 360 cm

ZONA PUBBLICA

Questa fascia parte dai 360 cm in poi.

LA PROSSEMICA NEL CANE

Ovviamente queste distanze variano per ogni singolo individuo in base alla cultura di appartenenza. Lo stesso vale per i cani. Come abbiamo accennato prima queste misure variano in base alle caratteristiche in ogni singolo individuo. Sono le sue esperienze e le sue doti caratteriali che ne fanno un soggetto con una zona pubblica più o meno ampia.

Un cane con una bolla (zona intima) ridotta, può essere un cane che apprezza poco il contatto e magari refrattario al contatto.

 

La distanza e il movimento reciproco sono elementi fondamentali per la comunicazione. Questa comunicazione non verbale assume un ruolo di rilievo specialmente nel linguaggio del cane.